Assign modules on offcanvas module position to make them visible in the sidebar.

Storia Mazara Calcio
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.

kamarat mazara 0 4 fotoMazara e Kamarat si sono affrontati a viso aperto senza nessun timore dall’una e dall’altra parte. Una partita che nei novanta minuti ha offerto tante emozioni,

soprattutto da parte degli ospiti mazaresi. Le due squadre, per obiettivi diversi, fin dalla vigilia puntavano alla conquista dell’intera posta in palio. Il Mazara ha dimostrato di essere superiore sia dal punto di visto tecnico che agonistico. Gli uomini di mister Massimiliano Mazzara hanno sfoderato una grande prestazione, e se avesse concretizzato le occasioni costruite sottorete, per i padroni di casa, il passivo di reti sarebbe stato più pesante. Il Kamarat privo degli squalificati Scrudato e Di Piazza e dell’infortunato Reina, ha messo il cuore in campo, tanta grinta, ma pericoloso solo in poche occasioni, biancoazzurri sfortunati nel palo colpito a portiere battuto e nel rigore neutralizzato da Keita. Nel Mazara erano assenti, l’attaccante Roberto Cortese, squalificato per una gara e il giovane Giampaolo Giacalone febbricitante. Il Mazara di mister Mazzara, nelle ultime due gare ha ottenuto due importanti vittorie, con sette reti realizzate e due subite su un rigore ed una punizione. I canarini con questa vittoria si riportano al quarto posto in classifica in piena zona play off. La cura Mazzara sta dando i suoi effetti, i giocatori lottano, corrono, si divertono e segnano.

KAMATAT: Demiere, Arcieri, Salemi, Lanza, Mangiapane Daniele, Schifano (42°p.t. Di Marco), Alfano (9°s.t. Corbetto 39°s.t. Traina), Hader, Loggia, Vaccaro, Lio. In panchina: Mangiapane Pio, Giambrone, Milioto, Mangiapane Giorgio. All. Renato Maggio

MAZARA: Keita, Grippi (5°s.t. Selvaggio), Sammartano, Accetta, Baiata (38°p.t. Russello), Ciancimino, Di Mercurio, Sciara (42°s.t. Cantavenera), Maltese (35°s.t. Calicetto), Rosella, Gomez. In panchina: Dolenti, Di Simone, Puglisi. All. Massimiliano Mazzara

ARBITRO: Gianluca Li Vigni della sezione di Palermo

ASSISTENTI: Manfredi Canale e Roberto Cusimano, entrambi della sezione di Palermo

MARCATORI: 2°p.t. Baiata, 32°p.t. Rosella, 43°s.t. Gomez, 45°s.t. Rosella

AMMONITI: Salemi (K), Mangiapane Daniele (K), Accetta (M), Sciara (M)

ANGOLI: 6-3 per il Mazara

RECUPERI: 2 minuti nel primo tempo; 3 minuti nel secondo tempo

NOTE: Prima dell’inizio della gara è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria dell’ex tecnico della nazionale italiana, Azeglio Vicini. Sugli spalti presenti una nutrita rappresentanza di tifosi mazaresi.

 

LA CRONACA

2° Il Mazara inizia la gara all’offensiva chiudendo il Kamarat nella propria metà campo e va subito in vantaggio. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, battuto sulla destra da Accetta, la sfera termina in area, un rimpallo devia la palla sulla fascia sinistra dove si trova Ciancimino che supera un difensore e lascia partire un cross pennellato in mezzo l’area di rigore per Baiata che di destro a pochi passi dal portiere calcia a botta sicura spiazzando l’estremo difensore bianco azzurro, rimasto sorpreso dalla giocata del difensore canarino, a segno per la seconda volta in due gare consecutive.

4° Accetta calcia dal limite, la palla termina di pochissimo alta sopra la traversa.

15° Prima azione pericolosa dei padroni di casa. Angolo battuto e cross in area, Schifano si alza più di tutti e colpisce di testa, la sfera sfiora l’incrocio dei pali alla destra di Keita.

19° Dalla fascia sinistra il mobilissimo Maltese effettua un cross in area intercettato dal bravo Demiere che in uscita respinge di pugni, evitando la minaccia degli attaccanti ospiti.

24° Il Kamarat costruisce la seconda occasione per pareggiare e fa tremare il Mazara. Dal limite d’area è bravissimo Vaccaro che lascia partire un tiro a girare che si va stampare sul palo, la palla carambola, attraversa lo specchio della porta e poi viene allontanata dall’arcigna difesa gialloblu. Pericolo scampato!

32° Il Mazara gioca bene e non perdona. Gomez palla al piede, supera la trequarti biancoazzurra e verticalizza sulla fascia destra per Rosella che entra in area, supera un difensore, il portiere in uscita e di destro scaraventa in rete. Raddoppio mazarese del capitano!

36° Sulla fascia destra è bravo Rosella a superare i suoi diretti avversari e a porgere un assist in mezzo all’area dove Di Mercurio non trova la giusta coordinazione per mandare la sfera in fondo al sacco.

37° Ci prova Accetta dal limite, un super Demiere con un colpo di reni devia sopra la traversa, negando il gol al centrocampista mazarese.

38° Si fa male al ginocchio Baiata. Il difensore è costretto a lasciare il terreno di gioco, al suo posto entra l’esperto Russello.

42° Si fa male anche il capitano del Kamarat Schifano, anche lui costretto ad uscire e Maggio lo sostituisce con Di Marco.

45° Gomez palla al piede entra in area di rigore e si presenta solo davanti al portiere, l’attaccante calcia nello specchio della porta e ancora una volta Demiere compie un miracolo respingendo la palla.

L’arbitro assegna due minuti di recupero.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa i padroni di casa partono grintosi e costringono il Mazara a subire l’offensiva biancoazzurra. 2°s.t. Vaccaro batte una punizione dal limite, para centralmente Keita.

3°s.t. Ci prova ancora dal limite Vaccaro, il suo tiro finisce fuori dallo specchio della porta.

5°s.t. Grippi lascia il posto al neo gialloblu Selvaggio.

9°s.t. Nel Kamarat fuori Alfano, dentro Corbetto.

13°s.t. Vaccaro ci riprova con un tiro su calcio di punizione dal limite, palla fuori.

28°s.t. Rosella ci prova da lontano, tiro alto sopra la traversa.

29°s.t. Capovolgimento di fronte. Lanza lascia partire un tiro dal limite che finisce tra le braccia di Keita.

30°s.t. L’occasionissima per il Kamarat per riaprire la partita. In area canarina va giù Hader, per l’arbitro è rigore! Dagli undici metri va sul dischetto Daniele Mangiapane, il tiro viene indirizzato alla destra di Keita che intercetta e devia, sul pallone arriva Russello che manda in angolo. Keita si conferma “pararigori”!

32°s.t. Il Mazara va in gol con un bel diagonale dalla sinistra di Rosella, a tutti sembra una rete regolare, ma non è cosi per l’arbitro che annulla per fuorigioco.

33°s.t. Intervento prodigioso di Demiere, che neutralizza a terra un insidioso tiro ravvicinato di Sciara.

35°s.t. Nel Mazara fuori Maltese, dentro Calicetto.

39°s.t. Maggio richiama in panchina Corbetto, al suo posto entra Traina.

42°s.t. Massimiliano Mazzara sostituisce Sciara con Cantavenera.

43°s.t. Selvaggio in area biancoazzurra lascia partire un tiro deviato a terra da Demiere. Sulla respinta corta si trova Gomez che non perdona segnando il suo meritato gol. Secondo gol in due partite consecutive.

45°s.t. Il Mazara cala il poker. Tiro dal limite di Accetta, ancora una respinta di Demiere, sottorete si trova Capitan Rosella che deposita la palla in fondo alla rete. Sesto gol in campionato per l’attaccante mazarese, terzo nelle ultime due gare.

L’arbitro assegna 3 minuti di recupero

Al triplice fischio finale l’abbraccio tra i giocatori canarini e i tifosi arrivati da Mazara.

Adesso la testa va alla gara di mercoledi al Nino Vaccara contro l’Atletico Campofranco alle ore 15.00

Piero Campisi