Assign modules on offcanvas module position to make them visible in the sidebar.

Storia Mazara Calcio
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.

mazara cuspalermo 0 1 00079Quella che doveva essere la gara di riscatto dopo la gara persa in campionato a Paceco contro il Dattilo, si è trasformata nella seconda sconfitta

consecutiva di questa stagione. Il Mazara contro il Cus Palermo non è riuscito nella conquista della posta in palio offrendo una deludente prestazione. La squadra è apparsa confusionaria nel gioco e poco efficace sottorete. Un Mazara che ancora deve far vedere il suo vero valore di squadra! Il Cus Palermo ha meritato la vittoria, squadra sorniona che ha lottato con carattere, grinta e tecnica. I Palermitani hanno concesso poco spazio ai canarini e hanno trovato tre punti importanti per gli obiettivi prefissi dalla società. In questa gara mister Ferrara non ha potuto schierare l’infortunato Virga. Mister Brucculeri nello schieramento 4-3-3 ha preferito lasciare in panchina Grippi schierando al suo posto Sammartano. Anche Ciancimino in panchina, al suo posto in campo Acquaviva che ha giocato centrale in difesa al fianco di Licata. Esterni bassi, Di Mercurio e Sammartano. A centrocampo Favero, Sciara e Palazzo. In attacco Cortese al centro dell’area ospite, esterni Rosella e Gomez. Girandola di sostituzioni nella ripresa! Dalla prossima gara i gialloblu dovranno ricominciare, pensando alla giusta rinascita in campionato, tentando di andare a vincere in trasferta contro l’ostico Monreale. Un Mazara che deve ritrovare grande carattere, grinta, gioco e soprattutto riconquistare la tifoseria mazarese che oggi era arrivata in massa per dare loro grande sostegno.MAZARA: Keita, Di Mercurio, Sammartano (28°s.t. Seckan), Palazzo, Acquaviva (43°s.t. Ciancimino), Favero (46°s.t. Grippi), Gomez (41°s.t. Calicetto), Sciara, Cortese, Rosella (38°s.t. Impeduglia), Licata. A disposizione: Di Carlo, Giacalone. All. Toto' Brucculeri

CUS PALERMO: Premuda, Lala (46°s.t. Famà), Lo Cacciato, Correnti, Rizzo, Alletto (28°s.t. Carollo), Caronia, Pensabene (24°s.t. Blandi), Costa (24°s.t. Amato), Arena, Mercanti (46°s.t. Cipolla). A disposizione: Gallina, Collura. All. Giancarlo Ferrara

ARBITRO: Liberio Fundarotto di Trapani
ASSISTENTI: Paolo Vitaggio e Salvatore Cucci, entrambi della sezione di Trapani

RETE: 33° Costa

AMMONITI: Lo Cacciato (C), Correnti (C), Rizzo (C)

RECUPERI: Nel secondo tempo 4 minuti

ANGOLI: 5-4 per il Mazara

NOTE: AL 14° espulso l’allenatore del Mazara, Totò Brucculeri

 

LA CRONACA

PRIMO TEMPO

Grande pubblico oggi al Nino Vaccara per sostenere il Mazara! Grande tifo sugli spalti in curva e in tribuna… la gara però è iniziata con la sfida nelle zone centrali del campo, le due squadre sempre pronte a fare male nelle ripartenze. Approccio della gara con molti errori da parte dei gialloblu che hanno consentito agli ospiti buone trame di gioco.

18° Dalla destra Di Mercurio effettua un cross agganciato dalla testa di Rosella. Para Premuda.

23° Il Mazara potrebbe passare in vantaggio! Gomez dalla fascia destra riesce con la palla al piede a superare tre avversari, arriva al limite d’area di rigore e lascia partire un tiraccio indirizzando la sfera fuori dai pali di Premuda. Occasione fallita!

30° Ci prova Favero dal limite. Palla fuori.

33° Vantaggio ospite! Slalom in area di Costa che si presenta a pochi passi di Keita e lo trafigge con un forte rasoterra.

42° Occasionissima gol sprecata dal Mazara! I difensori ospiti cincischiano, bravo Cortese a rubare palla, il centravanti posizionato nella zona sinistra del campo, vede libero al centro del linite d’area di rigore Gomez e lo serve. L’esterno d’attacco gialloblu solo soletto, non calcola bene la mira e sbaglia clamorosamente un gol fatto con la palla che finisce di poco fuori dai pali.

SECONDO TEMPO

Il Mazara inizia la gara facendo soffrire gli ospiti. 2°s.t. Palazzo si invola sulla fascia destra e serve Favero. Il centrocampista aggancia e filtra un assist in area che per poco Cortese non aggancia davanti a Premuda.

3°s.t. Angolo battuto da Rosella, aggancia di testa Gomez che colpisce in direzione angolino basso alla destra di Premuda che devia in corner.

14°s.t. L’arbitro si reca nella panchina del Mazara ed invita mister Brucculeri ad accomodarsi fuori dal rettangolo di gioco.

24°s.t. Doppia sostituzione nel Cus Palermo. Fuori Pensabene per Blandi. Esce anche Costa per Armato.

27°s.t. Ottima azione personale di Rosella che dalla fascia sinistra entra in area, si gira e tira in direzione porta, ma la sfera finisce fuori.

28°s.t. Negli ospiti altro cambio. Esce Alletto entra Carollo.

28°s.t. Il Mazara effettua il primo cambio. Esce il difensore Sammartano ed entra l’attaccante Seckan.

33°s.t. Keita para a terra un tiro di Mercanti.

41°s.t. Nei gialloblu fuori Gomez, dentro Calicetto.

43°s.t. Esce Acquaviva entra Ciancimino.

44°s.t. Dalla fascia destra Calicetto lascia partire un cross che arriva al centro dell’area ospite, non agganciano gli avanti gialloblu.

L’arbitro assegna 4 minuti di recupero.

46°s.t. Doppio cambio nel Cus Palermo. Escono Mercanti e Lala per Cipolla e Famà.

46°s.t. Il Mazara cambia Favero per Grippi.

La gara finisce con il pubblico di casa che contesta la propria squadra del cuore per la brutta prestazione.

(Nella foto di Gianfranco Campisi, un azione d’attacco del Mazara)

Piero Campisi