Assign modules on offcanvas module position to make them visible in the sidebar.

Storia Mazara Calcio
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.

mazara dattilo 5 1 00050Un Mazara ritrovato, per buona prestazione di gioco, per condizione atletica e per grande motivazione ha nettamente annientato il Dattilo Noir con il

quale aveva perso la gara di campionato domenica scorsa al Mancuso di Paceco. I canarini volevano riscattarsi dalla poco brillante prestazione esterna e ci sono riusciti con una grande prova di carattere e orgoglio. Un 5-1 roboante che si commenta da solo e che poteva essere più vistoso nel passivo se i gialloblu non avessero trovato nella loro strada un super Grimaudo, autore di ottimi interventi. Il Mazara ha dimostrato che la Coppa Italia è uno tra gli obiettivi importanti sul quale sta puntando la società e l’auspicio è quello di arrivare più lontano possibile. La vittoria in questa gara di andata ipoteca la possibile qualificazione ai quarti di finale. Il 4 ottobre si giocherà la gara di ritorno a Paceco e l’impresa di superare il turno non sembra improbabile! Mister Brucculeri ha mandato in campo una formazione 4-3-3 ben impostata in campo, in difesa Licata (ottimo propositore del gioco canarino) e Ciancimino centrali, sugli esterni Di Mercurio e Grippi, a centrocampo Favero (fin dall’inizio), Palazzo (Cervellone delle manovre canarine) e Sciara, in attacco il ritorno del bomber Cortese (autore di una splendida tripletta), sulle fasce, Rosella (Imprendibile e autore dei tanti assist goal) e Gomez (Un fulmine). Il Dattilo è sceso al Nino Vaccara per cercare di uscirne imbattuto, mister Policano ha schierato un 3-4-2-1 privo di Iraci, rimasto a casa per un leggero infortunio, senza il centravanti De Luca, in fase di recupero da un infortunio. Il tecnico gialloverde non ha voluto rischiare subito Convitto, entrato nella ripresa e ha tenuto a riposo il claudicante under Sanneh. Cinquemani relegato in panchina. In campo gli ex Fina, Gallina e Bono hanno resistito e trainato i compagni fino a quando hanno potuto, ma poi la padronanza del gioco del Mazara e la manita sulla gara, ha costretto il mister ospite ad inserire in campo altri giovani al posto degli esperti ex che avevano speso tantissime energie.

MAZARA: Keita, Di Mercurio, Grippi (28°s.t. Sammartano), Palazzo, Licata (41°s.t. Spadaro), Ciancimino, Gomez (30°s.t. Calicetto), Sciara, Cortese (19°s.t. Seckan), Favero (24°s.t. Acquaviva), Rosella. A disposizione: Di Carlo, Giacalone. All. Toto' Brucculeri

DATTILO NOIR: Grimaudo, Genna, Paladino, Gallina (8°s.t. Convitto), Fina (36° Di Vincenzo), Di Discordia, Salone, Sugamele, Iannazzo (8°s.t. Abbate), Bono (42°s.t. Floreno), Grillo (39°s.t. Rosselli).. A disposizione: Cesaro', Cinquemani. All. Vito Policano

ARBITRO: Dario Ricchiari di Palermo
ASSISTENTI Giovanni Figuccia di Marsala e Mario Chichi di Palermo

RETI: 32° Cortese (M), 37° Cortese (M), 1°s.t. Gomez (M), 12°s.t. Genna (D), 16°s.t. Cortese (M), 25°s.t. Licata (M)

AMMONITI: Grippi (M), Sciara (M), Favero (M), Rosella (M), Gallina (D), Sugamele (D).

ANGOLI: 5-5

RECUPERI: 1 Minuto nel primo tempo; 3 Minuti nel secondo tempo.

LA CRONACA

PRIMO TEMPO

6° Azione corale gialloblu. Cortese serve Gomez che allunga per Rosella, l’esterno lascia partire un rasoterra in porta con la sfera che fa la barba al palo.

7° Ci prova Sciara dalla distanza. Tiro fuori!

14° Rosella da posizione defilata sulla fascia sinistra. Tira debolmente al centro dell’area, Grimaudo blocca evita guai e para.

25° Il Dattilo si fa notare con un angolo a rientrare crossato da Bono, bravo Keita a respingere.

29° Vicino la bandierina dell’angolo sinistro, Fina batte una punizione a rientrare, la palla finisce fuori dai pali.

32° Mazara in vantaggio! Rosella serve al limite d’area gialloverde Cortese. L’attaccante aggancia la palla, si incunea in mezzo due difensori, li supera e con un forte tiro batte imparabilmente Grimaudo.

37° Raddoppio canarino! Keita effettua un lungo lancio, la sfera viene pizzicata di testa da super Rosella che serve un pallone d’oro a Cortese che di sinistro fulmina Grimaudo.

39° Il Dattilo effettua il primo cambio. Fuori Grillo per Rosselli.

43° Dattilo vicino al goal! Passaggio filtrante in area canarina per Fina che a pochi passi da Keita non trova il tempo giusto per agganciare e calciare la sfera.

Il primo tempo finisce con l’assegnazione di un minuto di recupero da parte dell’arbitro.

SECONDO TEMPO

Nemmeno il tempo di iniziare la ripresa e al primo minuto il Mazara segna il terzo gol.

1°s.t. Ottimo servizio dell’onnipresente capitan Palazzo per lo sgusciante Gomez che calcia a botta sicura in porta, vano il tentativo di un difensore gialloverde di salvare sulla linea a portiere battuto L’assistente di linea conferma all’arbitro che la sfera ha superato interamente la linea e convalida il gol. Terzo gol gialloblu!

8°s.t. Policano effettua un doppio cambio, fuori Gallina per Convitto. Esce anche Iannazzo per Abbate.

10°s.t. Grippi serve ottimamente Rosella, cross al bacio per l’accorrente Gomez che in tuffo incorna bene la palla che per poco non si infila in rete. Fortunosa deviazione in angolo dei gialloverdi.

11°s.t. Su angolo battuto da Rosella, bella incornata di testa di Cortese che manda di poco fuori.

12°s.t. L’azione più pericolosa degli ospiti ed il conseguente gol della bandiera. Il difensore Genna dalla zona centrale del campo, conquista palla, la squadra canarina sembra imbambolata e il giocatore dai 20 metri lascia partite una staffilata che si insacca sotto l’incrocio dei pali, alla destra di Keita.

16°s.t. Ancora assist di Rosella per Cortese e tripletta per il bomber mazarese.

18°s.t. Il duo offensivo Rosella-Cortese si intendono a memoria. L’esterno serve il centravanti che effettua una mezza girata che finisce fuori dai pali.

19°s.t. Brucculeri sostituisce il “Mattador” Cortese con Seckan.

21°s.t. Convitto dalla fascia sinistra entra in area e calcia in porta. Keita para in due tempi.

25°s.t. La steccata di Rosario Licata termina alle spalle di Grimaudo ed è Goal.

24°s.t. Sostituzione nei gialloblu. Esce Favero, entra Acquaviva.

28°s.t. Cambio nel Mazara. Fuori Grippi, dentro Sammartano.

30°s.t. Sugli sviluppi di un corner, Fina calcia alto sopra la traversa.

30°s.t. Il Mazara sostituisce Gomez con Calicetto.

34°s.t. Grimaudo compie una grande parata su tiro di Calicetto.

36°s.t. Keita para un tiro di Bono.

36°s.t. Nel Dattilo esce Fina ed entra Di Vincenzo.

37°s.t. Convitto tira debolmente in porta, para Keita.

38°s.t. Canarini ancora pericolosi. Seckan appoggia al limite d’area di rigore Rosella che tira a rientrare in porta. Palla alta sopra la traversa.

41°s.t. Brucculeri richiama in panchina Licata, al suo posto entra Spadaro.

41°s.t. Grimaudo respinge un tiro di Rosella.

42°s.t. Il Dattilo cambia Bono con il giovane Floreno.

44°s.t. Miracoloso salvataggio di Grimaudo che respinge un potente tiro di Seckan.

45°s.t. Keita para un angolo a rientrare di Convitto.

La gara finisce dopo i tre minuti di recupero assegnati dal direttore di gara.

Nella foto di Gianfranco Campisi, il centravanti Roberto Cortese autore di una tripletta nella gara)

Piero Campisi