Assign modules on offcanvas module position to make them visible in the sidebar.

Storia Mazara Calcio
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.

mazara castelbuono 1 0 00079Gara non affatto brillante quella vista oggi al Nino Vaccara tra Mazara e Castelbuono. Partita giocata molto tatticamente. Il Castelbuono di mister Salvo Sorci composto da giovani di

ottime individualità tecniche e grintosi hanno lottato per tutti i 90 minuti. Obiettivo, interrompere le iniziative di gioco dei canarini e ripartire per affondare il colpo vincente. Calvaruso e compagni erano riusciti bene ad imbrigliare gli avversari fino al netto rigore concesso al Mazara, per atterramento in area da parte di Viscuso ai danni di Rosella. Il Mazara incerottato è sceso in campo con una serie di giocatori reduci da infortuni vari e con alcuni che si sono sentiti male durante la gara, problemi intestinali per Acquaviva e Febbre alta per Criscito. Gli undici canarini che hanno ultimato la preparazione pre campionato venerdi scorso, sono apparsi meno brillanti di altre gare, ma sono riusciti nell’intento di portare a casa l’intera posta in palio. Tre punti conquistati che segnano un buon avvio di campionato dopo avere superato anche il primo turno di Coppa Italia.

MAZARA: Keita, Di Mercurio, Gomez (45°s.t. Calicetto), Palazzo, Acquaviva (15°p.t. Criscito – 1°s.t. Sammartano), Ciancimino, Seckan, Sciara, Cortese, Rosella, Licata. A disposizione: Di Carlo, Giacalone, Impeduglia, Grippi. ALL. Totò Brucculeri

CASTELBUONO: Calderano, Calvaruso, Lo Verso, Viscuso, Abbate, Megna, Saluto (23°s.t. Arcuri), Cuccia, Alù, Di Maggio, Cefali (30°s.t. Palazzolo). A disposizione: Castorina, Mangione, Mafara, Cannino, Noto. ALL. Salvo Sorci

ARBITRO: Roberto Salvatore D’Angelo della sezione di Trapani

ASSISTENTI: Walter Ciacia e Salvatore Barbanera entrambi della sezione di Palermo

MARCATORE: 33°s.t. Palazzo su rigore

ESPULSO: 23°s.t. Cortese (M) per doppia ammonizione

AMMONITI: Calderano (C), Calvaruso (C), Viscuso (C), Cortese (M), Gomez (M), Palazzo (M)

ANGOLI: 4-4

RECUPERI: Nel secondo tempo 4 minuti

 

LA CRONACA

PRIMO TEMPO

La gara inizia con un arrembante Castelbuono che prova a fare male ai padroni di casa con gli sterili tentativi in fase offensiva di Saluto che al 2° si fa parare un tiro cross da Keita. Al 3° ci prova il bravo under Alù, il suo tiro finisce fuori.

9° Il Mazara punge con Seckan, il suo tiro è sbilenco e finisce fuori.

11° Cortese mette in condizione Seckan di andare a rete. L’attaccante canarino lascia partire un tiro che finisce alto sopra la traversa.

15° il difensore gialloblu accusa problemi intestinali ed è costretto ad abbandonare il campo, al suo posto entra Criscito le cui condizioni non sembrano al meglio.

20° Punizione da circa trenta metri dalla porta castelbuonese. Della battuta si occupa lo specialista Licata che lascia partire un tiro che costringe Calderaro a salvarsi in volo, deviando in angolo.

30° Keita abbranca un tiro cross in area di Di Maggio.

31° Ci prova dal limite l’ex Calvaruso, il suo tiro finisce di poco fuori.

33° Cefali che indossa, forse per scaramanzia la maglia n°17, tira dal limite, para Keita.

39° Di Mercurio dalla destra lascia partire un tiro che termina sull’esterno della rete ospite

SECONDO TEMPO

Il Mazara si presenta in campo senza il difensore Criscito che prima aveva sostituito Acquavia. Per il difensore problemi intestinali e attacco febbrile. Al suo posto fa il debutto in maglia canarina, l’esterno basso Sammartano.

Il Castelbuono si ripresenta in campo con gli stessi undici della prima parte della gara.

I canarini scendono in campo più determinati , anche se le idee in campo non sembrano essere molto brillanti. 2° Cortese stoppa la sfera di petto e serve Seckan che dalla sinistra evita due difensori e calcia alto sopra la traversa.

9° Keita para un tiro dal limite di saluto.

10° Nella tre quarti ospite Seckan gioca un ottima palla per Cortese, il centravanti stoppa di petto, si gira e tira a volo in porta, para Calderaro.

12° Occasionissima goal per il Mazara. Dalla fascia sinistra Rosella evita il suo diretto avversario e crossa in area, sottorete arrivano Cortese, Seckan e Gomez, quest’ultimo si trova a pochi centimetri dalla linea di porta vuota e incredibilmente spreca, calciando la sfera sopra la traversa.

23° Il Mazara continua a chiudere nella propria metà campo gli ospiti. In un azione fallosa l’attaccante canarino Cortese si becca il secondo giallo e l’arbitro lo espelle. Gialloblu in inferiorità numerica!

23° Mister Sorci sostituisce Saluto, al suo posto entra Arcuri.

30° Altra sostituzione nel Castelbuono. Fuori Cefali, dentro Palazzolo.

33° Si sblocca il match! In un azione individuale di Rosella in area di rigore ospite, Viscuso commette fallo e l’arbitro a due passi dall’azione senza esitazione indica il dischetto del rigore. Alla battuta va capitan Palazzo che porta in vantaggio i gialloblu.

La gara continua con dei capovolgimenti di fronte e nonostante il Mazara giochi con un uomo in meno, i canarini provano a colpire in contropiede. Al 45° Brucculeri sostituisce Gomez con Calicetto. L’arbitro assegna 4 minuti di recupero. La gara finisce con il solito abbraccio tra la squadra canarina e il pubblico. Onore al Castelbuono che si è dimostrato un avversario giovane e di tutto rispetto!

(Nella foto di Gianfranco Campisi il rigore segnato da capitan Palazzo)

Piero Campisi