Caccamo – Mazara 0-3, i canarini sfoderano una grande prestazione

Il Mazara del nuovo corso Totò Aiello, vince e convince! Una prestazione maiuscola dei canarini che ottengono una importante vittoria 0-3 sul difficile campo del Caccamo, squadra ostica e assetata di punti salvezza. Prima vittoria per il neo tecnico canarino che nella gara contro i giallorossi ha dato un nuovo assetto tattico tecnico alla squadra. A sorpresa il fantasista Concialdi viene spostato nel ruolo di play maker, alla Pirlo, davanti ad una massiccia difesa composta da capitan Cipolla e Baiata nel ruolo di implacabili centrali, con esterni Rizzo a destra e Bojang a sinistra, quest’ultimo migliore in campo delle due squadre, in mezzo al campo Bilello, Lamia, con l’appoggio esterno di Accardo, inesauribile la sua partita coronata dal grandissimo gol realizzato. In fase offensiva Giannusa fa la punta centrale di movimento, al suo fianco Lauricella motore instancabile dei gialloblu, uomo tatticamente determinante di questo nuovo scacchiere. Gli infortunati Caronia e Khaled siedono ugualmente in panchina con Adelfio, Modou, Virgilio, Salvo ed Etmane insieme al rispolverato secondo portiere Risalvato. Il Caccamo è sceso in campo senza lo squalificato centrocampista Sposito e ha cercato in tutti i modi e maniere di imporsi su un Mazara messo bene in campo che è sceso in campo mentalmente concentrato per tutta la gara, dimostrando fin dalle prime battute di voler vincere la gara per starsene nei piani alti della classifica. Nonostante la grinta dei padroni di casa, i gialloblu sono stati superiori ai padroni di casa. Applauditissimo l’ex di turno, Lamin, che lo scorso anno ha difeso i pali del Caccamo. Poche le azioni dei padroni di casa che durante la gara hanno impensierito il portiere mazarese, impegnato seriamente nel bloccare un forte colpo di testa ravvicinato di La Mattina e un calcio di punizione insidioso di Agiato. Il Mazara già al 3° con un magico pallonetto di Giannusa ha sfiorato il vantaggio con la sfera che ha sorvolato di poco la traversa. Al 12° Gran discesa sulla fascia sinistra di Bojang che effettua un  passaggio per Lauricella, assist per Giannusa, appostato al limite d’area di rigore, l’attaccante alza la palla e con grande coordinazione si gira e lascia partire un tiro potente che si straforma in euro gol con Riina costretto a raccogliere la palla dalla rete gonfiata. Vantaggio cercato e meritato dei gialloblu! Riina sarà ancora bravo a parare conclusioni dei mazaresi che al 22° si vedono annullare un gol di testa di Baiata su fuorigioco. Inizia ad affiorare nervosismo nei padroni di casa e al 31° l’arbitro si avvia nella panchina del Caccamo per espellere Levantino. Al 43° Il Mazara trova il raddoppio. Concialdi palla al piede si avvia centralmente al limite d’area e lascia partire una staffilata che viene respinta dal palo alla destra di Riina, la palla viene recuperata da Lauricella che in controbalzo la scaraventa in rete. Secondo gol consecutivo per il numero 10 gialloblu che dedica la rete alla sua famiglia. Si va al riposo! Nella ripresa il Mazara non si accontenta e non tira i remi in barca, anzi con delle folate offensive fa tremare la difesa giallorossa che sventa in diverse occasioni i pericolosi tiri degli avanti mazaresi con Caronia, Lamia, Concialdi e Bilello. Nel recupero nulla puo’ Riina nel subire la terza marcatura dell’insaziabile Mazara. A centrocampo Accardo recupera palla si invola nella tre quarti in contropiede e supera i difensori come birilli, entra in area, finta il portiere e realizza il suo gran gol personale. Il Mazara ritorna alla vittoria e alla grande prestazione!

CACCAMO: Riina, Tumminello, Amato, Tarantino, La Mattina, Mazzamuto, Murò (1°s.t. Zarcone), Calabrese, Virga, Guastella (10°s.t. Agiato), Mercanti. In panchina: Milani, Levantino, Stanfa, Cisse, D’Amico, Di Chiara, Zammiti. All. Guida
MAZARA: Ceesay, Baiata, Lamia, Cipolla, Accardo, Bilello (47°s.t. Virgilio), Giannusa (31°s.t. Caronia), Concialdi, Bojang, Rizzo, Lauricella (37°s.t. Adelfio). In panchina: Risalvato, Modou, Khaled, Salvo, Etmane. All. Aiello

ARBITRO: Silvio Fazio della sezione di Agrigento

ASSISTENTI: Gaetano Florio sezione di Agrigento e Michele Ciappa sezione di Caltanissetta

RETI: 12°p.t. Giannusa, 43°p.t. Lauricella, 48°s.t.’ Accardo

AMMONITI: Amato (C), Bilello (M), Muro (C)

ESPULSO: 31°p.t. Levantino che si trovava in panchina

ANGOLI: 4-3 Per il Mazara

RECUPERI: 2 minuti nel primo tempo; 4 minuti nel secondo tempo

(Nella foto di Parla sua Eccellenza, l’esultanza di Lauricella dopo il gol)

Piero Campisi

Condividi