Assign modules on offcanvas module position to make them visible in the sidebar.

Storia Mazara Calcio
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.

pro favara mazara 0 2Il Mazara dopo due sconfitte consecutive ritorna alla vittoria contro un ostico avversario in una gara vibrante e nervosa che i canarini hanno saputo

gestire per tutti i novanta minuti. Si sapeva che la trasferta di Favara non sarebbe stata una passeggiata. Partita che i padroni di casa hanno giocato con molto ostruzionismo, a tratti fallosa e dura. A confronto due squadre con obiettivi diversi. Il Mazara che punta al reinserimento nella griglia play off e il Pro Favara che lotta per non retrocedere. I padroni di casa in settimana hanno registrato le dimissioni del tecnico Longo, sostituito dal giocatore-allenatore Gerlando Contino e il divorzio con Armenio e Cambiano. Assente per squalifica Marchica. Un Favara incerottato che ha venduto cara la pelle contro un Mazara tecnicamente superiore. Mister Massimiliano Mazzara tra gli undici, non ha potuto schierare Accetta a causa di un problema muscolare. Grippi acciaccato da un problema fisico è stato inizialmente relegato in panchina e successivamente buttato nella mischia tra i 22 in campo. Indisponibili Puglisi e Cantavenera. I canarini si sono schierati inizialmente in campo con Ciancimino e Baiata centrali di difesa, esterno destro basso Russello, sulla sinistra Sammartano. In mezzo al campo Sciara e Di Mercurio, mentre sugli esterni sono andati Gomez e Maltese con Cortese e Rosella in attacco. Un impostazione tattica che ha fatto soffrire non poco il Pro Favara. La vittoria del Mazara è strameritata, i ragazzi hanno interpretato la gara con grande grinta, carattere e soprattutto con la grande voglia di conquistate l’intera posta in palio. Un Mazara galvanizzato ma soprattutto rigenerato. Una vittoria che fa ben sperare per il futuro e la classifica. Canarini che con questi tre punti hanno ottenuto la matematica salvezza con sei giornate di anticipo. In merito ai novanta minuti il Mazara recrimina alcune occasioni da gol non finalizzate, mentre i padroni di casa si mordono le mani per un salvataggio sulla linea di Ciancimino e per due reti segnate con l’assistente che aveva alzato prima la bandierina. Non si può parlare di gol annullati!

PRO FAVARA: Pandolfo, Mercurio (28°s.t. Gennaro), Piazza, Ferraro (22°s.t. Cusumano), Fallea, Salemi (40°s.t. Costanza), Valenti (46°s.t. Lo Iacono), Tummiolo, Contino, Fanara, Crapanzano. In panchina: Agnello, Chianetta, Saieva. All. Calia

MAZARA: Dolenti, Di Mercurio (44°s.t. Di Simone), Sammartano, Russello, Baiata (17°s.t. Grippi), Ciancimino, Gomez (41°s.t. Calicetto), Sciara, Cortese (46°s.t. Giacalone), Rosella, Maltese (21°s.t. Selvaggio). In panchina: Keita, Accetta. All. Mazzara

ARBITRO: Ferdinando Emanuel Toro della sezione di Catania

ASSISTENTI: Giuseppe Sirna della sezione di Acireale e Cristina Lunelio della sezione di Catania.

RETI: 14°s.t. Maltese, 20°s.t. Rosella

AMMONITI: Salemi (F), Valenti (F), Mercurio (F), Russello (M), Gomez (M).

ESPULSI: A fine primo tempo nel sottopassaggio che porta negli spogliatoi un dirigente del Favara e il secondo portiere mazarese Keita.

ANGOLI: 3-2 Per il Mazara.

RECUPERI: 1 Minuto nel primo tempo: 4 Minuti nel secondo tempo.

 

LA CRONACA

PRIMO TEMPO

Il Mazara parte subito all’attacco e Gomez al 1° calcia alta una bella staffilata dal limite.

3° Ci prova Valenti, palla alta sopra la traversa.

25° Punizione per i canarini nella tre quarti favarese. Calcia Sciara in area il suo cross viene intercettato di testa da Russello che scalda i guantoni di Pandolfo, bravo a deviare in angolo con un bel colpo di reni.

27° Un tiro dal limite d’area di Contino fa la barba al palo.

Nella prima parte della della gara grande agonismo con le due squadre che si allungano spesso ma con un Mazara che tiene bene il bandolo della matassa.

L’arbitro assegna 1 minuto di recupero.

46°Il Mazara fa tremare il Pro Favara. Di Mercurio e Cortese nel giro di pochi secondi seminano il panico in area favarese, provano entrambi a calciare in porta, bravi i difensori a ribattere ed evitare di subire la rete.

Le squadre si avviano verso gli spogliatoi ma qualcosa nel sottopassaggio non va a buon fine e si sfiora la rissa, sembra che nel mirino l’obiettivo era l’imprendibile Gomez. L’arbitro presente ha estratto il rosso per un dirigente del Favara e il secondo portiere mazarese Keita.

SECONDO TEMPO

3°s.t. I padroni di casa sfiorano il vantaggio! Dalla fascia sinistra arriva un cross di Piazza in area canarina per Fanara che di testa supera Dolenti con la palla che viene salvata sulla linea a porta sguarnita dall’onnipresente Ciancimino che rinvia allontanando il pericolo.

7°s.t. Il Mazara si da all’offensiva in cerca del vantaggio. Dalla fascia destra Rosella aggancia la sfera, servizio per Gomez che mette al centro dell’area di rigore favarese per Maltese che a distanza ravvicinata si fa respingere il tiro dal provvidenziale intervento di Pandolfo.

9°s.t. Ottima verticalizzazione in area per Maltese che in velocità aggancia e calcia in porta, ancora una volta Pandolfo salva la propria porta dalla capitolazione.

14°s.t. Il gran lavoro del Mazara da i suoi frutti. Sulla fascia destra,Maltese si porta avanti con la palla al piede e penetra in area, l’attaccante canarino viene ostacolato dal suo diretto avversario, cade a terra, si rialza, recupera la palla e con un sinistro a girare batte imparabilmente Pandolfo. Mazara in vantaggio!

16°s.t. Il Pro Favara potrebbe pareggiare. Valenti spizzica di testa per Contino che a pochi passi da Dolenti calcia incredibilmente alto sopra la traversa.

17°s.t. Il Mazara sostituisce Baiata con Grippi. Russello si schiera al centro della difesa con Ciancimino, mentre Grippi va sulla fascia destra.

20°s.t. Ripartenza fulminante del Mazara con Maltese che si allunga sulla corsia di destra, assist in area per l’accorrente Rosella che in scivolata spinge la palla in fondo alla rete. Ottava rete in campionato per l’inarrestabile attaccante canarino.

21°s.t. Mister Mazzara sostituisce il bravissimo Maltese con Selvaggio.

22°s.t. Nei padroni di casa fuori Ferraro, dentro Cusumano.

25°s.t. Valenti si presenta solo soletto in area, Dolenti lo ipnotizza ed evita pericoli per l’area canarina.

28°s.t. Nel Pro Favara, fuori Mercurio per Gennaro.

30°s.t. E’ bravo Sammartano a chiudere in area un pericoloso Valenti.

38°s.t. Fuga sulla fascia destra di Grippi, al limite d’area mette in mezzo per Gomez che calcia a botta sicura in porta, il suo tiro viene deviato da un difensore.

40°s.t. Nel Favara fuori Salemi, dentro Costanza.

41°s.t. Nei canarini, esce Gomez, dentro Calicetto.

44°s.t. Mister Mazzara cambia Di Mercurio con Di Simone.

46°s.t. Negli ospiti fuori Cortese, dentro Giampaolo Giacalone.

46°s.t. Fuori Valenti nel Favara, al suo posto entra Lo Iacono.

L’arbitro assegna 4 minuti di recupero.

48°s.t. Giampaolo Giacalone ci prova dalla distanza, la sua conclusione termina di poco alta sopra la traversa.

Triplice fischio finale e tutti negli spogliatoi.

Piero Campisi