Assign modules on offcanvas module position to make them visible in the sidebar.

Storia Mazara Calcio
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.
Mazara Calcio A.S.D.

Mazara caccamo 0 1 cortese sbagliaIn una giornata uggiosa con la pioggia che è caduta per tutta la gara, il raggio di sole era rappresentato dalla bellissima cornice di pubblico

che ha affollato gli spalti del Nino Vaccara. Grazie alla partecipazione sportiva, voluta dal sindaco Nicola Cristaldi, dall’assessore allo sport Vito Billardello e da tutta l’Amministrazione Comunale, oggi molti studenti, anziani e varie associazioni, hanno usufruito del biglietto per assistere all’incontro casalingo dei canarini. Iniziativa lodevole molto apprezzata che il presidente del sodalizio canarino, dott. Filippo Franzone ha voluto sottolineare con un grande ringraziamento esternato dagli altoparlanti dello stadio prima dell’inizio della partita. Dopo la sconfitta di domenica scorsa a Canicatti, ci si aspettava un pronto riscatto con una vittoria dei canarini e ed invece è arrivata una sconfitta casalinga che lascia l’amaro in bocca. La solita sconfitta che subisce il Mazara! La squadra canarina che costruisce molteplici azioni da rete, e che spreca sottorete compromettendo l’esito finale della gara e con gli avversari che al primo errore non perdonano, andando in rete. Il Caccamo era venuto a Mazara per conquistare un risultato positivo e ha portato a casa l’intera posta in palio, grazie ad un gran tiro della domenica, un eurogol dalla distanza che si è infilato imparabilmente all’incrocio dei pali. Il Mazara ha surclassato l’avversario nella prima parte della gara, sprecando in area ospite le conclusioni a rete non sfruttate a dovere. Contestazione dei gialloblu per una bellissima rete su pallonetto di Rosella, apparsa regolare a tutti e annullata incredibilmente da una decisione del direttore di gara. Il Caccamo ringrazia e supera questo scontro diretto play off, scavalcando in classifica, proprio i diretti avversari, il Mazara. Ancora mancano sette partite per la fine del campionato e tutto è ancora in gioco. Il Mazara deve fare un bagno di umiltà e mettere in campo la giusta cattiveria agonistica e grinta per centrare l’obiettivo dei play off. Ai giocatori la grande responsabilità di ricominciare a vincere e convincere! Mister Tarantino ha mandato in campo una formazione priva dell’esperto Marco Clemente, appiedato dal giudice sportivo. Mister Mazzara è stato costretto a fare sedere in panchina Grippi, febbricitante per tutta la settimana. Assenti per attacco febbrile anche Calicetto e Di Simone. Andiamo alla cronaca della gara…..

MAZARA: Dolenti, Baiata, Samnartano (10°s.t. Maltese), Accetta, Russello, Ciancimino, Di Mercurio, Sciara, Cortese, Rosella, Gomez (26°s.t. Selvaggio). In panchina: Keita, Cantavenera, Puglisi, Giacalone, Grippi. All. Massimiliano Mazzara

CACCAMO: Ceesay, Galbo, Levantino, Arlotta, Taulli, Sardina, Scillufo, Tinnirello, Virga (23°s.t. Ventura), Clemente G., Nicosia. In panchina: Riina, Cosenza, Perna, Loverso, Priolo, Cutaia. All. Pietro Tarantino

ARBITRO: Roberto Salvatore D’angelo di Trapani

ASSISTENTI: Mario Chichi e Walter Ciacia, entrambi della sezione di Palermo

RETE: 4°s.t. Arlotta

AMMONITI: Baiata (M), Galbo (C), Arlotta (C), Scillufo (C)

ANGOLI: 7-4 per il Mazara

RECUPERO: 3 Minuti nel secondo tempo

SPETTATORI: Circa 1700 di cui una folta rappresentanza di tifosi ospiti.

NOTE: Prima dell’inizio della gara a centrocampo è stato presentato il nuovo Main Sponsor “Cicero & Cicero” di cui il logo pubblicitario ha debuttato stampato nella maglia canarina. Ai responsabili della prestigiosa azienda regionale, tra la grande accoglienza e applausi del pubblico, è stata consegnata la maglia gialloblu.

 

LA CRONACA

PRIMO TEMPO

7° Il Mazara inizia la gara costringendo gli ospiti a stare nella propria metà campo. In area Gomez serve un pallone per Cortese che cincischia troppo sulla sfera e perde l’occasione giusta per tirare a rete.

10° Il portiere ospite, grande prestazione la sua, con un colpo di reni devìa in angolo un gran tiro dal limite di Gomez.

11° Ceesay neutralizza un bel colpo di testa ravvicinato di Di Mercurio.

14° Di Mercurio in area costringe Ceesay alla deviazione in angolo.

16° Dalla fascia destra Cortese mette in mezzo un pallone per Rosella che non aggancia.

44°Dalla distanza calcia Sciara, palla fuori.

45° Ci prova Baiata dal limite, tiro fuori.

46° Sinistro di Cortese, neutralizza a terra il bravo portiere ospite.

SECONDO TEMPO

2°s.t. Cortese ci prova dal limite d’area, la sua rasoiata viene deviata in angolo da un difensore.

3°s.t. Sugli sviluppi di un corner, Cortese colpisce di testa, palla alta sopra la traversa.

4°s.t. A sorpresa gli ospiti vanno in vantaggio! In fase offensiva i giallorossi mettono in confusione l’area di rigore mazarese, un giocatore canarino respinge male la sfera che viene agganciata fuori dall’area da Arlotta che azzecca il classico tiro della domenica, indirizzato imparabilmente sotto l’incrocio dei pali della porta difesa da Dolenti. Il Mazara spreca, gli ospiti segnano!

6°s.t. Punizione dal limite di Ciancimino, la palla finisce di poco fuori dal palo.

7°s.t. Il Mazara pareggia con Rosella che segna con un bellissimo pallonetto dal limite dell’area di rigore ma il direttore di gara annulla tra l’incredulità dei canarini che contestazione l’ingiusta decisione. La rete è apparsa dai filmati abbastanza regolare!

10°s.t. Mister Mazzara vuole pareggiare la gara, toglie il difensore Sammartano e inserisce l’attaccante Maltese.

11°s.t. Ci prova Di Mercurio dalla distanza, niente da fare.

23°s.t. Nel Caccamo fuori Virga, dentro Valenti.

25°s.t. Cross di Ciancimino in area per Cortese che di testa spedisce fuori.

26°s.t. Il tecnico canarino vuole dare più freschezza in avanti, toglie Gomez e mette dentro Selvaggio.

28°s.t. Dalla fascia sinistra Maltese effettua un lungo cross in area per Di Mercurio, aggancio e tiro in porta a distanza ravvicinata, respinta prodigiosa di Ceesay.

38°s.t. Dalla fascia destra, nella trequarti ospite, Punizione battuta da Sciara, in area colpisce di testa Cortese che spedisce fuori.

41°s.t. Dalla fascia sinistra ancora Sciara pennella una bella punizione in are per Cortese, colpo di testa, palla alta sopra la traversa.

42°s.t. Ripartenza pericolosa degli ospiti che vanno vicinissimo al raddoppio. Galbo entra in area canarina e si presenta a tu per tu con Dolenti. Miracoloso l’intervento del numero uno mazarese che chiude bene a terra il forte tiro e salva.

44°s.t. Punizione battuta sulla fascia sinistra da Tinnirello che finisce direttamente tra le braccia di Dolenti.

46°s.t. La partita si avvia verso il triplice fischio finale. Dalla sinistra il Mazara batte un angolo e sul cross in area si avventa come un falco il portiere mazarese Dolenti che a distanza ravvicinata calcia in porta, prodigioso l’intervento del collega ospite che neutralizza la palla diretta in fondo alla rete.

Dopo i tre minuti di recupero finisce la gara.

(Nella foto di Gianfranco Campisi, uno dei tanti assalti alla porta ospite da parte del Mazara)

Piero Campisi